2012/04 Lettera di Nikos Velissiotis

    L’Archivio dell’Arte Metafisica considera in modo molto positivo lo svilupparsi di dibattiti anche vivaci sui diversi problemi di volta in volta suscitati dalle nostre prese di posizione o interpretazioni in merito alla storia della metafisica stessa o dei suoi protagonisti. Con grande interesse abbiamo quindi ricevuto, il 17 aprile 2012, un lungo contributo che tocca la già ampia discussione apertasi sulla “data di nascita” di questa nuova forma d’arte e sul luogo in cui sarebbe avvenuta, oltre che su altri aspetti e particolari. L’autore – Nikos Velissiotis – si presenta come “un semplice studioso che si è avvicinato da poco all’arte e alla vita di Giorgio de Chirico solo perché accomunato all’artista dal luogo di nascita: la città  greca di Volos.” Tutto ciò è assolutamente vero: non si può definire Velissiotis uno storico dell’arte ma solo un appassionato “cultore della materia”, e quindi non ci si dovrà stupire se nel suo scritto si trovano espressioni di una certa ingenuità e anche stravaganti considerazioni e apprezzamenti personali. Abbiamo ritenuto  giusto pubblicarlo, non solo perché così ci è stato chiesto, ma soprattutto perché pensiamo che ognuno sia libero di partecipare al dibattito nella forma da lui scelta e secondo le sue capacità, anche in modo fortemente polemico e dissenziente. Una risposta o un commento da parte nostra ci sembrano tuttavia superflui, perché, senza esprimere un pensiero nuovo, Velissiotis ripete e riassume nel suo modo originale solo tutta una serie di argomenti già conosciuti da molto tempo e che non provano nulla di quanto lui vuole provare. Siamo sicuri che il suo contributo troverà l’eco e la risonanza che merita.



Lettera di Velissiotis 17/04/2012