Paolo Baldacci, I miei processi

Ho promesso ai nostri soci e ai nostri lettori di rendere pubblici i principali atti istruttori e processuali della vicenda giudiziaria conclusasi nello scorso luglio, e di altre che mi hanno riguardato in conseguenza del cortese interessamento che la Fondazione de Chirico dimostra per la mia persona fin da quando, nel 1997, mi dimisi dal loro Consiglio Direttivo e dal Comitato per le autentiche lasciandoli liberi di rimodellare la figura artistica e umana di Giorgio de Chirico seguendo un metodo prettamente agiografico e ignorando i risultati della ricerca storica.
Spero che ciò serva a mettere in evidenza tante cose inspiegabili che ho invano cercato di far presenti ai giudici senza mai ottenere ascolto.

 

Da alcuni anni sembra che io sia diventato l'ossessione di Paolo Picozza. l'Archivio dell'Arte Metafisica, da quando esiste, ha infatti ingaggiato un confronto scientifico e culturale con la Fondazione su vari argomenti: le origini della nuova espressione artistica nel 1909-1910, la politica mercantile e culturale di de Chirico negli anni Trenta, la vera storia della falsificazione della sua pittura, i quadri autentici dichiarati falsi e l'inattendibilità del Catalogo Generale, in cui figurano tra l'altro numerose opere di Renato Peretti.
Una sola volta il professor Picozza è entrato in discussione con noi: sulla data delle prime opere metafisiche e in particolare di una lettera di de Chirico a Fritz Gartz. Abbiamo accettato il dibattito accogliendo come logica la modifica da lui proposta, che per altro non infirmava il nostro quadro d'insieme ma piuttosto lo confermava e lo rafforzava, e la conoscenza di quel periodo è risultata arricchita da questo contrasto di opinioni. Ma in tutti gli altri casi, e su argomenti molto scottanti, Picozza non ha risposto nulla, né è mai entrato nel merito di ricostruzioni storiche che documentavano in che modo opere autentiche, facenti parte a pieno titolo della storia di de Chirico, fossero state giuridicamente annientate da giudizi sbagliati dell'artista e della Fondazione che lo rappresenta. Anzi, ha creduto che per risolvere a suo favore questi contrasti scientifici, anziché opporre argomenti e documenti validi, bastasse tradurre in inglese e diffondere urbi et orbi una sentenza secondo la quale io avrei venduto, tra il 1995 e il 2001, quattro quadretti di de Chirico non autentici. Non sapendo come confutare ciò che abbiamo scritto, gli rimane come sola scappatoia quella di distruggere la mia reputazione. Ma ci vuol altro, per fortuna.

 

La pubblicazione di questi materiali renderà chiaro a tutti ciò che è successo: chiarirà le mie ragioni e anche i miei errori. Ma soprattutto mi eviterà di dover sprecare altro tempo per reagire all'aggressione "giudiziaria" del professor Picozza, al quale rivolgo invece l'invito a rispondere con argomenti validi a ciò che abbiamo scritto negli ultimi anni.

 

I lettori dovranno tuttavia avere un po' di pazienza perché, a causa dei miei numerosi impegni, il materiale uscirà a puntate, ma uscirà tutto. Ogni puntata sarà conclusa in sé, ma non necessariamente in ordine logico o cronologico. La griglia logica e cronologica, che man mano verrà riempita, è pronta fin da ora come "Indice degli argomenti": i titoli scritti in grassetto rosso sono quelli disponibili mentre quelli scritti in caratteri normali sono ancora vuoti. Man mano che si introdurranno nuovi testi i titoli verranno trasformati in grassetto.

 

 

Indice degli argomenti

 

Antefatti: il processo di Vicenza

 

Il processo di Milano:

 

1) Meccanica e cronologia dei sequestri

 

2) Le informative e perizie a firma Picozza e de Sanna inviate agli inquirenti

 

3) Dipinto rep. N. 107810: Cavalli, cavaliere e tempietto (Dioscuro)
    Perizia delle CTU Dalla Chiesa e Coen
    Analisi tecnica dell'ausiliaria alla perizia, dott. Cecilia Bernardini, restauratrice

    specializzata.
    Consulenza tecnica di parte per Paolo Baldacci, di Luigi Cavallo

    Estratto dalla deposizione di Barbara Ferriani
    Note di Paolo Baldacci

 

4) Dipinto rep. N. 1078709.b: Archeologi in riva al mare
    Perizia delle CTU Dalla Chiesa e Coen 
     Analisi tecnica dell'ausiliaria alla perizia, dott. Cecilia Bernardini, restauratrice   specializzata..

    Consulenza tecnica di parte per Paolo Baldacci, di Luigi Cavallo 
    Note di Paolo Baldacci

 

5) Dipinto rep. N. 107807: Natura morta con frutta e ortaggi contro il cielo
    Estratto dalle analisi tecniche eseguite dalla Fondazione Gnudi su richiesta della Parte

    Civile
    Perizia delle CTU Dalla Chiesa e Coen
    Analisi tecnica dell'ausiliaria alla perizia, dott. Cecilia Bernardini, restauratrice

    specializzata.
    Consulenza tecnica di parte per Paolo Baldacci, di Luigi Cavallo
    Note di Paolo Baldacci

 

6) Dipinto rep. N. 107809.a: Natura morta con frutta su un tavolo
    Perizia delle CTU Dalla Chiesa e Coen
    Analisi tecnica dell'ausiliaria alla perizia, dott. Cecilia Bernardini, restauratrice specializzata.
    Consulenza tecnica di parte per Paolo Baldacci, di Luigi Cavallo
    Note di Paolo Baldacci

7) Note conclusive