FIESOLE: MOSTRA BÖCKLIN, DE CHIRICO, NUNZIANTE

A cura di Giovanni Faccenda, è un altro esempio di come, grazie a molte nostre amministrazioni, non esista limite alla degradazione estetica e intellettuale di questo paese. Insignificanti le quattro opere esposte del Maestro di Basilea, giusto per poter aggiungere il suo nome alla mostra. Cinque le opere – si fa per dire – di de Chirico, di cui due sicuramente apocrife. Per il resto dilaga il signor Nunziante che più che un pittore sembra un pastellista da marciapiede.

Si veda il commento di Paolo Baldacci: Una “Passeggiata” nelle ultime mostre.  Appunti sul “caso de Chirico” .